La rinascita del Calcio Padova

Tre vittorie e tre pareggi, 12 punti conquistati sui 18 a disposizione, questo è il ruolino di marcia del nuovo Padova targato Dal Canto.

Calcio PadovaDa quando è subentrato a Calori, Dal Canto ha infilato sei risultati utili, che hanno rilanciato il Padova in chiave play-off.

La scelta di rimettere i giocatori nelle loro posizioni naturali ha pagato, così come il cambio di modulo (dal trequartista al tridente) e la decisione di puntare forte su Vincenzo Italiano, tanto che la squadra ha ricominciato a giocare un calcio veloce ed offensivo.

La vittoria nel derby, attesa da quindici anni, è la testimonianza del gran lavoro fatto da mister Dal Canto, che ha ereditato una squadra a corto di fiato e di idee, operando alla grande sul morale dei giocatori.

Qualche problema in difesa rimane e ha costretto il Padova più di una volta ad inseguire, ma il merito di Dal Canto è quello di aver sbloccato psicologicamente la squadra, e lo si è visto fin da subito quando, a tre giorni dall’esonero di Calori, è riuscito a condurre la squadra alla prima vittoria in trasferta (2 a 0 a Pescara), questo senza nulla togliere ad Alessandro Calori che, nel bene o nel male, aveva plasmato un gruppo importante.

Se Dal Canto dovesse confermare questi numeri, rimarrà alla guida di un Padova, costruito per ben altri obiettivi (Serie A senza passare per i play-off!), nonostante faccia capolino l’ombra di Bisoli, che sembra sempre più innamorato della città del Santo, tanto da essere stato avvistato allo stadio Euganeo anche la sera del derby.




Articolo scritto da: Marco Fabris
Pubblicato il: 27 aprile 2011
Categoria: Serie B
Argomenti:

Lascia un commento