Biografia Ezequiel Lavezzi

Ezequiel LavezziEzequiel Ivan Lavezzi nasce il 3 maggio 1985 a Villa Gobernador Galvez, città della provincia di Santa Fe, in Argentina.

Da piccolo inizia a giocare nelle giovanili del Coronel Aguirre, dove resta dal 1997 al 2000. All'età di 15 anni fa un provino per la Fermana in Italia ma per problemi burocratici torna in Argentina e passa alle giovanili del Boca Juniors. Viene poi ingaggiato dall'Estudiantes, dove debutta in prima squadra a 17 anni nella terza serie argentina, la "Primera B Metropolitana".

In data 1 agosto 2004 Lavezzi viene acquistato dal Genoa, che decide però di darlo in prestito al San Lorenzo, dove nella stagione 2004/2005 totalizza 29 presenze e segna 9 gol. Nell'estate 2005 Lavezzi effettua la preparazione estiva con il Genoa, neo promosso in serie A, ma deve poi tornare in Argentina a causa della retrocessione in serie C1 del Genoa per frode sportiva. Lavezzi viene quindi ceduto al San Lorenzo.

Il 6 luglio 2007 viene acquistato dal Napoli, dove già dopo le prime partite il giovane talento argentino viene considerato l'erede di Maradona. Entra subito nei cuore dei tifosi partenopei esordendo in Coppa Italia nella stagione 2007/08 con una tripletta al Pisa.

In questi anni Lavezzi, attaccante rapido e talentuoso che può giocare anche come ala, entra nel giro della nazionale albiceleste, con cui esordisce nell'amichevole contro il Cile del 18 aprile 2007.

In un'intervista rilasciata al quotidiano "Il Mattino" il 9/11/2007, chiarisce che il suo soprannome "El Pocho", non significa "il fulmine" come molti pensano, ma è invece un vezzeggiativo affettuoso usato da molti argentini. In precedenza i tifosi del San Lorenzo gli avevano affibbiato il nomignolo di "El Loco" per la sua estrosità e per quel pizzico di follia che lo contraddistinguono.

A luglio 2008 partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008 e vince l'oro con la nazionale olimpica argentina.

Ha giocato nel Napoli per 5 stagioni, dal 2007 al 2012 realizzando 38 gol in 156 partite in campionato, 5 gol in 12 partite in Coppa Italia e 5 gol in 20 apparizioni nelle coppe europee.

A luglio 2012 viene acquistato dal Paris Saint Germain per la cifra di 30 milioni di euro. Con i francesi firma un contratto di quattro anni.

L'11 agosto 2012 esordisce in Ligue 1, il campionato di calcio francese, nella partita PSG-Lorient 2-2.

Nell'estate 2014 prende parte alla Coppa del Mondo 2014 in Brasile e si classifica al secondo posto perdendo in finale con la Germania.

Nella stagione 2014-2015, con il Paris Saint Germain segna 9 gol in 47 presenze e vince il campionato francese (16/05/2015 Montpellier-PSG 1-2) per la terza volta di fila, la Coppa di Lega Francese (11/04/2015 PSG-Bastia 4-0) e la Coppa di Francia (30/05/2015 Auxerre-PSG 0-1).

Nel mese di giugno 2015 prende parte all'edizione 2015 della Coppa America (Cile 2015) con la nazionale argentina.

Il 17 febbraio 2016 lascia il PSG e si trasferisce al Hebei China Fortune, firmando un contratto biennale da 15 milioni di euro all'anno. Sceglie la maglia numero 10

Il 4 marzo 2016 esordisce nella Chinese Super League, la prima divisione del campionato di calcio cinese, nella partita Guangzhou Evergrande - Hebei CFFC 1-2.