Facciamo il punto sulla Championship Inglese 2016/2017

Il campionato inglese è da molti considerato uno dei più importanti e spettacolari campionati di calcio del mondo, questo vale per la Premier League, ma c’è anche un’altra competizione che merita di essere scoperta ed approfondita: la Championship, la seconda serie inglese, che può vantare squadre di grande tradizione come Aston Villa, Newcastle e Fulham e giocatori del calibro di Chris Wood, 25enne attaccante del Leeds e della Nuova Zelanda che in questa stagione ha segnato ben 26 reti, Tammy Abraham, 19enne del Bristol City ma di proprietà del Chelsea capace di segnare 23 gol in 40 partite.

Il campionato si è praticamente concluso, dato che Domenica 8 Maggio 2017 le squadre scenderanno in campo per l’utlima volta in questa stagione (escluse naturalmente le formazioni che dovranno disputare i playoff) ed è dunque giunto il momento di fare il punto su ciò che è successo nelle 45 partite che si sono giocate fino ad ora.

Partiamo naturalmente dalle due compagini che l’anno prossimo vedremo militare in Premier League, stiamo parlando del Brighton e del Newcastle, che hanno dominato il campionato e ottenuto la promozione con diverse giornate di anticipo.

Paradossalmente, però, per i due team la competizione non è ancora finita in quanto il Newcastle, sfruttando gli ultimi due passi falsi dei “Seagulls” si è riportato ad un solo punto da quest’ultimi, che ora saranno costretti a vincere nell’ultima sfida esterna contro l’Aston Villa per mantenere il primato.

Per quanto riguarda i playoff, si sono già guadagnate un posto il Reading, terzo a quota 82 punti, lo Sheffield Wednesday, quarto a 81, e il sorprendente Huddersfield anch’esso a quota 81.

Per quanto riguarda il sesto posto, ultimo utile per i playoff, è attualmente occupato dal Fulham che, in caso di sconfitta nell’ultima giornata contro il già citato Sheffield potrebbe clamorosamente perdere la possibilità di giocarsi l’accesso in Premier a favore del Leeds di bomber Wood che sarà ospite del Wigan già retrocesso.

Per quanto riguarda la lotta salvezza, invece, non c’è più speranza per Rotheram e Wigan, che l’anno prossimo giocheranno in League One, mentre il Blackburn, terz’ultimo a quota 48, deve uscire dal Griffin Park di Brentford con almeno un punto se vuole sperare di scavalcare e condannare il Nottingham, anch’esso a quota 48, che nell’ultima giornata ospiterà l’Ipswich Town.

Occhio anche al Birmingham al quale basta un solo punto per salvarsi ma che dovrà giocare a Bristol, con i padroni di casa capaci di totalizzare ben 13 pnuti nelle ultime 5 partite.




Articolo scritto da: Tommaso Gambadori
Pubblicato il: 6 maggio 2017
Categoria: Calcio News

Lascia un commento