Regolamento Europei 2012

Ecco alcune indicazioni del regolamento di Euro 2012 per quanto riguarda il passaggio del turno nella fase a gironi.

Se al termine della fase a gironi più squadre si trovano con gli stessi punti in classifica, per determinare chi passa il turno (e va ai quarti di finale), verranno considerati, nell’ordine, questi fattori:

Regole Europei Calcio 20121. Maggior numero di punti realizzati negli scontri diretti tra le squadre a pari punti.

2. Miglior differenza reti derivante dalle partite tra le squadre a pari punti.

3. Maggior numero di gol fatti nelle partite tra le squadre a pari punti.

4. Se anche con i punti 1-2-3 risultano esserci ancora due squadre a parimerito, allora si riapplicano i punti 1-2-3 solo a queste due squadre. In caso di ulteriore parità, si procede con i punti seguenti.

5. Miglior differenza reti in tutte le partite giocate nella fase a gironi.

6. Maggior numero di gol segnati in tutte le partite della fase a gironi.

7. Miglior piazzamento nella classifica UEFA (coefficiente delle nazionali), ottenuto con le qualificazioni e la fase finale di Euro 2008, qualificazioni e fase finale al Mondiale 2010 e le qualificazioni a Euro 2012.

8. Classifica fair play delle squadre nella fase finale di Euro 2012.

9. In caso di ulteriore parità si procederà con il sorteggio.

Un caso particolare è quello in cui due squadre di un girone dopo due partite abbiano gli stessi punti, gol segnati, gol subiti, e si affrontano nell’ultima partita del gruppo. In questo caso, se le squadre sono in parità alla fine dei tempi regolamentari, per stabilire la classifica tra le due, verranno tirati i calci di rigore.

——–

Esempio per il Gruppo C
Dopo le prime due partite la situazione nel Gruppo C vede la seguente classifica:
Spagna: 4 punti
Croazia: 4 punti
Italia: 2 punti
Irlanda: 0 punti

Quini nel caso in cui Croazia e Spagna pareggiassero e l’Italia vincesse contro l’Irlanda, Croazia, Spagna e Italia si troverebbero tutte a 5 punti.
A questo punto, si decide tramite la classifica avulsa. Quindi, siccome tutti gli scontri diretti sono in parità, si guarda la differenza reti negli scontri diretti, e anche questa è in parità, quindi contano i gol segnati negli scontri diretti.
– se Croazia-Spagna finisce 0-0, passano Italia e Spagna
– se Croazia-Spagna finisce 1-1, conta la differenza reti generale e quindi l’Italia per passare il turno deve battere l’Irlanda con almeno 3 reti di scarto
– Se Croazia-Spagna finisce 2-2 o 3-3 o con un pareggio con maggior numero di reti, allora l’Italia è eliminata indipendentemente dal risultato finale con l’Irlanda.




Articolo scritto da: Calciatori-Online.com
Pubblicato il: 11 giugno 2012
Categoria: Euro 2012 Polonia Ucraina

6 Commenti

  • Pippo Trovato ha detto:

    Nella stesura dei regolamenti bisognerebbe fare molta attenzione per evitare il “biscotto” che ben conosciamo.

  • Pippo Trovato ha detto:

    Nella stesura dei regolamenti bisognerebbe fare molta attenzione per evitare il “biscotto” che ben conosciamo.

  • KK ha detto:

    Francamente trovo inverosimile che la spagna prenda 2 goal dalla croazia…

  • KK ha detto:

    … ma anche che l’italia faccia 3 goal all’irlanda

  • matte1075 ha detto:

    Siccome è palese che la Spagna ha rubato il goal con la Croazia, sarebbe dunque finita 0-0, allora chi sarebbe passato ai Quarti tra Italia e Croazia e perchè?

  • Calciatori-Online.com ha detto:

    @matte1075: anche se Croazia-Spagna fosse finita 0-0 sarebbero passate ugualmente Italia e Spagna (vedi spiegazione sopra).

Lascia un commento