L’esempio di Ferguson

Sabato 5 Novembre 2011 all’Old Trafford Stadium sono stati celebrati con una vittoria, grazie ad un autorete dell’ex Brown, i 25 anni di permanenza di sir Alex Ferguson sulla panchina del Manchester United.

Oltre che per il dato statistico (è il terzo allenatore più longevo della storia del calcio) questo è un importante traguardo perchè è la dimostrazione che la progettazione a lungo termine nel calcio spesso paga; infatti questi 25 anni rimarrano nei ricordi dei tifosi dello United non solo per il numero di presenze del loro allenatore ma soprattutto per i molti trofei vinti: 12 campionati inglesi e 2 Champions League solo per quelli più importanti.

Un’altra abilità che caratterizza questo grande allenatore è il suo talento nello scoprire giovani interessanti nel vivaio e nel dare loro fiducia come nei casi di Giggs, Beckham e Rooney.

Dal mio punto di vista questa storia deve essere presa come esempio da tutti gli altri club del mondo perchè nel calcio una società riesce ad essere vincente solo se dà fiducia ad un allenatore nel bene e nel male e lo sostiene in ogni sua scelta, cosa che negli ultimi tempi succede raramente nel calcio italiano; la mia speranza risiede nella Roma, che se riuscirà ad essere coerente con la propria scelta di puntare su giovani promettenti e su un allenatore anche nei momenti no, potrà ambire a diventare un grande nome del calcio internazionale, come lo è il Manchester United da 25 anni.




Articolo scritto da: Francesco D'Antino
Pubblicato il: 9 novembre 2011
Categoria: Calcio News
Argomenti: ,

1 Commento

Lascia un commento