Il Potere del Calcio? È a Milano

Molti tifosi Juventini nell’estate del 2006 si sono chiesti:

“E adesso che ci hanno distrutto la squadra, chi vincerà nei prossimi anni Scudetti e coppe?”

A questa domanda, ai tempi, rispose un personaggio, colui che nei giorni successivi allo scandalo di “Farsopoli” venne etichettato come il male del calcio italiano, l’orco cattivo che si approfittava e trattava male i poveri bambini innocenti che facevano parte di una scuola di cui lui era il “padrone” , questo signore si chiama Luciano Moggi detto “Big Luciano”, colui che nel bene o nel male, resterà per sempre nel cuore di milioni di tifosi Juventini, in quanto, unico Dirigente, degli ultimi 15 anni di storia Biaconera, capace di portare dei Trofei nella bacheca della “vecchia signora”.

La sua risposta alla domanda di quei tanti tifosi, fu molto schietta e convinta:

“Il potere del calcio ora è a Milano, l’Inter vincerà per quattro anni lo scudetto. Per farlo hanno dovuto prendere Vieira e Ibrahimovic, due juventini che io mai avrei dato ai nerazzurri.”

Questa dichiarazione Big Luciano, la fece il 4 Agosto 2007 esattamente un anno dopo la sentenza che distrusse la squadra più forte degli ultimi 15 anni di calcio Italiano, ed al termine di una stagione che vide l’onesta e pulita Inter di Roberto Mancini vincere il suo Primo Scudetto post Farsopoli.

Se siete degli attenti lettori, vi sarete accorti che ho sottolineato di proposito le parole “primo scudetto“, ebbene si cari ragazzi, perché il Signor Luciano Moggi, aveva previsto e capito tutto fin dall’inizio, infatti tutti sapete come sono andate a finire le ultime 5 stagioni del campionato Italiano, e cioè con le vittorie di ben 5 scudetti da parte dei Nerazzurri , che non vincevano uno scudetto da 17 anni, e dovevano pur trovare il modo di ricominciare a vincere no?

Altrimenti il sig. Massimo Moratti come faceva a rientrare degli almeno 1000 miliardi di lire (circa 500 milioni di euro) investiti, con 88 giocatori acquistati, e che giocatori poi, per citarne soltanto alcuni: Jeremie BRECHET, Gonzalo SORONDO, Nelson VIVAS, Carlos Alberto GAMARRA, Francisco FARINOS, Vratislav GRESKO, Marcos VAMPETA, Santiago SOLARI, e come dimenticare uno dei migliori scambi della storia del calcio? Quello di Francesco COCO, che il meglio di sè l’ha dato al “Billionaire” di Briatore, scambiato alla pari con SEEDORF!

Insomma, Lucianone ci aveva visto lungo, ed escludendo la fantasiosa ipotesi, che fosse uno stregone che prevedeva il futuro, penso che qualsiasi tifoso soffermandosi sull’argomento e pensandoci bene, sarebbe giunto alla sua stessa conclusione.

Ma c’era un problema di fondo, in quell’estate nessuno si sarebbe osato di dare ragione al Sig. “Male oscuro del calcio italiano” in quanto quel processo sportivo venne costruito in maniera intoccabile, per non parlare poi del “processo mediatico” capitanato dalla Gazzetta dello Sport , giornale palesemente di parte Milanese, oppure degli innumerevoli servizi e trasmissioni televisive su una Rete televisiva di nome Mediaset, anch’essa palesemente riconducibile all’amicone di Rubi Rubacuori ed al Milan F.C.

Detto così sembra tutto molto chiaro ed evidente, ma allora come mai neanche ad un Giudice, ad un Pubblico Ministero, ad un Colonnello dei Carabinieri, facente parte della squadra investigativa di Farsopoli, venne un sospetto e non gli passo per la mente di fare qualche accertamento? Semplice, era tutto programmato, architettato e voluto, proprio da quei due Amiconi proprietari dell’Onesta Inter F.C. e dell’innocente Milan F.C.

Esatto ragazzi, proprio quel Milan che pochi giorni fa ha vinto 3 a 0 in casa con la Sampdoria e che prima grazie alla sconfitta dell’Inter a Parma, e poi grazie al clamoroso (quanto sospetto) tracollo del Napoli contro l’Udinese, permette ai Rossoneri di avere una percentuale vicina al 85% di vittoria dello Scudetto 2010-2011.

E proprio come sosteneva Moggi, è arrivato il momento del passaggio di testimone tra i cugini, che con il sorriso sulle labbra a distanza di 5 anni potranno raccogliere i frutti degli sforzi fatti, con l’aiuto dell’onesto Moratti, per aver distrutto la Juventus F.C.

Ma comunque il Sig.Massimo Moratti non si disperi troppo, come ogni accordo segreto tra gentiluomini, le clausole vanno rispettate, e quindi il Milan lascerà vincere la tanto amata Coppa Italia agli Onesti…




Articolo scritto da: Enrico Savese
Pubblicato il: 21 aprile 2011
Categoria: Calcio News
Argomenti: , ,

Lascia un commento