Inter… Come Risollevarti dalla Crisi

Annata 2005/2006, questa è l’ultima annata disastrosa dell’Inter. Dopo questa, infatti, solo successi, ma soprattutto sempre in vetta a guardare tutti dall’alto.

FC InterOggi però si sta ritornando a questi 5 anni orsono. Non ne va bene una. Quando sembra che si stia trovando una vita d’uscita da questa crisi, ecco che subito ci ricasca dentro.

Tanti, troppi infortuni non permettono all’Inter di giocare come vorrebbe. Da settembre ad oggi out Jaulio Cesar, Maicon, Samuel, Lucio, Chivu, Cambiasso, Stankovic, Muntari, Thiago Motta, Mariga, Milito e Pandev. A leggerlo sembrerebbe l’11 perfetto da mandare in campo e invece sono tutti i giocatori out. Con questi inoltre s’è vinta una Champions, quindi pesano parecchio.

Da 2 settimane circa però Benitez li sta ritrovando tutti. Prima Cambiasso decisivo col Twente, poi Stankovic che ha annientato il Parma e tra poco per il Mondiale per Club saranno pronti pure Milito, Julio Cesar, Mariga e forse Maicon.

Prima però ha un match importante di Champions che le permetterebbe di passare come prima, quindi evitare le Big. Direi che anche da secondi l’Inter, la vera Inter, con tutti in campo vincerebbe contro tutti e tutte, quindi il problema per questa gara non lo vedo.

La cosa sicura, però, è che Benitez non può più sbagliare, il Mondiale per Club è troppo importante. Per alcuni è un trofeo come gli altri, ma c’è da ricordare che ci si arriva vincendo la Champions, mica caramelle.

20 giorni, questi sono quelli che Moratti ha dato a Benitez per dimostrare di meritare il posto, un grande posto che al momento sarebbe il più ambito su questo Pianeta.

Credo però che Benitez debba continuare il suo programma, ora arriveranno le feste, quindi riposo e l’unico infortunio che potrebbero prendere i giocatori sarà quello di mangiare troppi Panettoni.

Mi auguro e ci auguriamo che questo momento passi cosicché l’Inter torni agli standard a cui ci ha abituato.




Articolo scritto da: Mariano Casolaro
Pubblicato il: 6 dicembre 2010
Categoria: Calcio News
Argomenti:

Lascia un commento