Lazio Super. Inter ko. Benitez sulla Graticola

Roma. Inizia con il botto la 15a giornata della serie A 2010/11. Allo Stadio Olimpico, la Lazio di Eddy Reja batte con un perentorio 3-1 l’Inter di Rafa Benitez.

Il tecnico spagnolo, sempre alle prese con l’emergenza infortuni, lancia il giovane Natalino come terzino destro, preferendolo al ben più esperto Santon. In avanti, per far fronte alla squalifica di Eto’o, Biabiany e Sneijder alle spalle dell’unica punta Pandev.

Lazio-Inter 3-1 (03/12/2010)

Lazio-Inter 3-1 (03/12/2010)

Reja, invece, risponde con il 4-2-3-1, con Mauri e Zarate rispettivamente a destra e a sinistra di Hernanes trequartista centrale. Floccari unica punta, mentre la sorpresa è a centrocampo, dove Matuzalem vince il ballottaggio con Ledesma.

Il match vede una fase iniziale di studio da ambedue le parti. Non succede quasi nulla fino al 20’, quando Floccari impegna seriamente Castellazzi, bravo a farsi trovare pronto, aiutato anche da capitan Zanetti a sventare la minaccia. Cinque minuti dopo la Lazio passa in vantaggio. Sugli sviluppi di un corner, Hernanes sul primo palo spizza di testa, Castellazzi salva sulla linea, ma Cambiasso nel tentativo di spazzare in rovesciata colpisce Biava che ribadisce in rete di petto.

La ripresa inizia sotto una fitta pioggia. I biancocelesti di Reja piano piano prendono in mano le redini del gioco e arrivano al raddoppio al minuto 52, quando Zarate sorprende l’inesperto Natalino e supera con un delizioso pallonetto l’estremo difensore nerazzurro Castellazzi.

Sulle ali dell’entusiasmo, la Lazio continua a macinare gioco e sfiora più volte il colpo del ko con Floccari, Mauri e Hernanes.

Ma ci pensa l’ex Pandev a riaprire il match, accorciando le distanze. Il macedone, approdato all’Inter nel mercato di gennaio, non andava a segno dallo scorso febbraio. I nerazzurri sembrano rianimati dal goal dell’ex laziale e, quasi paradossalmente per quanto visto prima, sfiorano il pareggio con Cordoba, ma Muslera è pronto e bravo a deviare in corner.

Sul ribaltamento di fronte, al 90’, Hernanes, su punizione, trova la rete del 3-1, che fa calare il sipario sull’incontro e proietta la Lazio al primo posto a quota 30 punti, in coabitazione, almeno momentaneamente, con il Milan.

L’Inter è così incappata nell’ennesima partita storta di questa stagione. Davvero deludente la prestazione dei ragazzi di Benitez, non pervenuti fino alla rete di Pandev, sospinti, nel finale, più dal carattere che non dal gioco,alla ricerca di un pareggio che fino a poco prima sembrava impossibile. In caso di vittoria del Milan contro il Brescia, i nerazzurri si troverebbero a dieci punti dal primato. Solo l’imminente Mondiale per club salva la panchina del tecnico spagnolo.

Mentre la Lazio conferma (derby a parte) la sua attitudine ad ottenere buoni risultati nello stadio amico, superando l’ (ex) armata nerazzurra con una prova di forza, candidandosi seriamente ad essere l’unico team che può strappare l’egemonia del campionato fin qui dimostrata dai rossoneri di Max Allegri.




Articolo scritto da: Marco Frattino
Pubblicato il: 4 dicembre 2010
Categoria: Serie A
Argomenti: ,

Lascia un commento