Bari, campionato deludente. Si aspetta con ansia il mercato di riparazione

BARI. Ultimo posto in classifica, prestazioni sottotono e continui infortuni sono ottimi motivi per cui la piazza barese dovrebbe attendere con trepidazione l’apertura del mercato invernale.

AS Bari CalcioPremesso che l’ipotesi di un eventuale esonero di mister Ventura per ora sia considerata dai vertici societari una pista poco percorribile, l’unica ancora di salvezza per la formazione barese è al momento il mese gennaio, che vedrà protagonista il calciomercato.

In estate la dirigenza biancorossa ha deciso di confermare in blocco la squadra che tanto bene a fatto nello scorso campionato, acquisendo i cartellini di Barreto, capocannoniere della passata stagione tra le fila dei Galletti, di Almiron, regista e leader indiscusso del centrocampo di Ventura, e rinnovando alcuni prestiti, tra cui quello di S.Masiello.

L’obbiettivo primario degli uomini mercato del Bari era quello di sostituire due giocatori che hanno fatto la fortuna del reparto arretrato biancorosso, Bonucci e Ranocchia, passati in estate rispettivamente alla Juventus e al Genoa.

I sostituti, M. Rossi, arrivato dal Parma, e Raggi, giunto dal Palermo, non sono stati all’altezza di tappare i vuoti lasciati dai due difensori della nazionale italiana. Inoltre a centrocampo Pulzetti, neo arrivato dal Livorno, è stato troppo discontinuo.

Perciò urge scovare delle pedine che possano risollevare le sorti di una squadra in piena crisi di punti e di gioco, tallonata dai continui infortuni, ultimo quello del bomber Barreto.

Circolano nomi che i tifosi conoscono già molto bene, Glik e Terlizzi per la difesa e Corradi in attacco. Trapela inoltre un’indiscrezione che stuzzica la fantasia della piazza barese: il ritorno al san Nicola dell’amato e mai dimenticato Antonio Cassano, in procinto di svincolarsi dalla Sampdoria. Ma questa è un’altra storia.

Ora Ventura deve pensare già alla prossima gara esterna con il Catania, dove sarà costretto a schierare le cosiddette “seconde linee”, causa infortuni e squalifiche, sperando che i suoi ritrovino lo spirito e la fiducia che li ha condotti nel passato campionato a una salvezza più che tranquilla.




Articolo scritto da: Luca Giannuzzi
Pubblicato il: 16 novembre 2010
Categoria: Serie A
Argomenti:

Lascia un commento