Milan al Capolinea, il Sogno Svanisce

Piove sul bagnato in casa Milan. Dopo le ultime deludenti prestazioni contro il Napoli, Parma, Lazio e Catania, la bruciante sconfitta maturata nei minuti conclusivi a Marassi contro la lanciatissima Sampdoria di Gigi Del Neri spegne le velleità tricolore del Diavolo.

logo AC MilanDecimato da infortuni e squalifiche, il Milan appare abulico sin dai primi minuti, mal supportato dalle fonti creative Seedorf e Ronaldinho, e tentennante nel reparto arretrato, complice le contemporanee assenze di Nesta, Favalli ed un Bonera recuperato in extremis.

Dal canto suo, la Sampdoria gioca una partita di grande sostanza, a ritmi abbastanza elevati e sfruttando il gioco sulle fasce tanto osannato dal suo allenatore Gigi Del Neri.

Tuttavia la partita sembra mettersi nei giusti binari per il Diavolo, che trova il vantaggio grazie ad un perentorio stacco di testa di Borriello, che insacca su battuta di calcio d’angolo di Mancini.
Le successive occasioni per Mancini (alto da buona posizione) e Seedorf (pallone mancato da pochi metri) sembrano giustificare lo 0-1 che resiste fino al riposo.
Nella ripresa Milan sfortunato e distratto: perde Ambrosini per infortunio dopo pochi minuti e subisce il pareggio dei blucerchiati grazie ad un penalty trasformato da Cassano (rosso a Bonera per fallo da ultimo uomo sullo stesso barese).

Il Milan in 10, reagisce e non subisce la pressione della Samp, ma nei minuti finali ecco arrivare la doccia fredda: cross dalla destra di Mannini e guizzo sotto porta di Pazzini, che brucia Oddo ed insacca di testa il pallone del 2-1.

Per il Milan, è la fine dei sogni di gloria. Per la Samp, i sogni cominciano adesso.




Articolo scritto da: Mike82
Pubblicato il: 19 aprile 2010
Categoria: Calcio News
Argomenti: ,

1 Commento

Lascia un commento