Sampdoria – Inter 1-0

Ora lo si pùo dire. La Sampdoria è diventata la “bestia nera” dell’Inter di Mourinho. Partita attesa da entrambe le squadre, qualsiasi fosse stato il risultato ci sarebbe stata una squadra in vetta alla classifica. Ora c’è la Samp che con 15 punti in sei partite non smette di stupire.

SampdoriaMourinho opta per uan squadra giovane, Santon a sinistra e Balotelli terzo attaccante al debutto dal primo minuto quest’anno. Del Neri fa anche meglio: debutto dal primo minuto di Bellucci, Lucchini, Ziegler e panchina per Tissone che lascia spazio alla giovane promessa Poli.

Partono forte entrambe, gara molto fisica, sopratutto per merito dell’Inter che con Vieira, Lucio e Samuel gioca di “fisico”. Parte bene Balotelli a destra, Eto’o sull’altro fronte non riesce a entrare nella manovra nerazzurra.

Al 22° primo brivido: palla in profondità per Milito, difesa blucerchiata ferma, Castellazzi accenna l’uscita ma torna sui suoi passi, “el principe” dal fondo mette in mezzo per cambiasso che spara a bptta sicura ma Castellazzi si fa perdonare l’errore precedente deviando.

Unica occasione per la samp al 27° quando dagli sviluppi di un corner, Palombo, solo in mezzo all’area, prova una girata acrobatica mancando clamorosamente il pallone.

Si va al riposo con un giusto pareggio.

Le squadre rientrano sul terreno di gioco con gli stessi undici del primo tempo.

Al 55° Balotelli calcia forte, Castellazzi respinge ma Milito non ci arriva per il tap-in vincente.

Al quarto d’ora della ripresa Mourinho decide di cambiare. Fuori Balotelli, uno dei migliori dei nerazzuri, per Chivu e Vieira per stankovic. L’inter si schiera con un 4-3-1-2 con il serbo dietro alle punte.

Eto’o fa trattenere il fiato alla tifoseria doriana al 70° con un tiro a fil di palo.

Al 72° l’azione che decide l’incontro. Santon sbaglia l’appoggio in orizzontale al limite dell’area, recupera palla Palombo che scarica su Mannini. Palla di prima a Pazzini in mezzo all’area e il “pazzo” fa 1-0.

Mou getta nella mischia anche Quaresma, mossa che per poco non cambia la partita. Su un tiro da fuori del lusitano Lucio devia in rete. Gol giustamente annullato per il fuorigioco del difensore.

Ultimo brivido al 91° quando Lucio spara un bolide su punizio dai 25 metri. Castellazzi si distende e devia a lato.

Termina la partita con la samp che ritrova la vetta e l’Inter che subisce la prima sconfitta. Questo deve essere un avvertimento per Mou e la sua truppa: quest’anno per lo scudetto si dovrà sudare molto più degli anni passati.

Ottima la direzione di Rizzoli che non si fa sfuggire mai la partita di mano,dialogando coi giocatori pur accettando un gioco all’inglese.




Articolo scritto da: Andrea Ostoni
Pubblicato il: 27 settembre 2009
Categoria: Calcio News
Argomenti: ,

Lascia un commento