Il Bari Ritorna nell’Olimpo del Calcio

Il Bari ritorna in serie A dopo otto anni. L’aritmetica certezza arriva con la squadra di Conte in albergo a Piacenza in attesa di giocare sabato pomeriggio. Un gol di Antonelli dopo quattro minuti abbatte il Livorno che affrontava la Triestina nell’anticipo della trentanovesima giornata.

Associazione Sportiva Bari CalcioE questo centro regala la promozione ai pugliesi. Mischiare il sacro con il profano non si dovrebbe fare, ma pensare che sia stato San Nicola a spedire quel cross di Antonelli in porta non è una cattiva idea. Rende tutto più magico. A questo punto l’8 maggio sarà ricordato oltre che per la festa di San Nicola anche per la matematica promozione del Bari in serie A.

Quindi non sarà più un sogno vedere il Bari calpestare campi importanti come quelli dell’Olimpico, di San Siro e di altri stadi. Colorata di biancorosso, Bari festeggia il ritorno in serie A dopo otto lunghi anni di purgatorio nel torneo cadetto.

Dai tempi di Eugenio Fascetti e di Antonio Cassano, la città di San Nicola non si esibiva  sul palcoscenico del grande calcio. Un’impresa riuscita ai ragazzi di Antonio Conte, capaci di stravincere il campionato con tre turni di anticipo, restando ininterrottamente in testa alla classifica dal 28 febbraio.

Appena si è avuta la matematica certezza, ogni angolo di Bari ha dato sfogo alla felicità più sfrenata. Un boato ha abbracciato l’intera città quando l’arbitro ha fischiato la fine della gara tra Livorno e Triestina. Lacrime, brividi, sorrisi. Una città in festa, per la festa. Caroselli di macchine, bandiere sventolanti, clacson impazziti come se l’Italia avesse vinto un nuovo mondiale.

Questa volta è però tutto per il Bari: cori e inni da stadio perché se il San Nicola ha le luci spente la città è accesa. Accesa di gioia per coloro i quali hanno saputo ricreare l’entusiasmo grazie alle ambizioni di società e tecnico. Gli addobbi erano già stati allestiti durante la settimana, soprattutto nei quartieri più popolari, il resto lo hanno fatto i tifosi di ogni ceto ed età.

Naturalmente, come spesso accade in casi del genere, c’è chi ne ha approfittato per un bagno nelle varie fontane sparse nel centro cittadino. Un festival di colori e di gioia.

Manco a dirlo, ha riecheggiato nei cori della tifoseria il nome di Antonio Conte, ritenuto l’artefice principale della marcia trionfale del Bari. E’ stato soprattutto lui, del resto, a creare le basi e l’organizzazione di una creatura cresciuta prima del previsto. Fino a diventare grande, a tal punto da stracciare la concorrenza.

Punti su punti, una serie di risultati utili consecutivi frutto di un modulo tattico assai offensivo (a tutti gli effetti un 4-2-4), che ha esaltato le doti realizzative di Vitor Barreto ma che non ha mai trascurato la fase difensiva. A far funzionare la giostra, la serietà e le ambizioni mai sopite della società guidata da Vincenzo Matarrese (al timone del club dal 1983) e la competenza di un illuminato stratega di mercato, Giorgio Perinetti.

C’è una sola nota stonata nell’allegra sinfonia della festa: il rischio assai serio che, dopo la grande impresa realizzata con i suoi uomini, Antonio Conte salpi presto per altri lidi (Juventus, Atalanta o Lazio). Senza il giovane condottiero sarebbe assai più complicato costruire il futuro immediato.

Il Bari si ritroverebbe a ricominciare daccapo, sia pur nel paradiso della serie A.




Articolo scritto da: Mino Lomonte
Pubblicato il: 11 maggio 2009
Categoria: Calcio News
Argomenti: ,

3 Commenti

  • marco ha detto:

    vorrei tanto che rimanesse barreto,caputo,kamata,rivas,masiello,guberti,gazzi,de vezze,lanzafame,kutuzov,gillet,parisi,esposito,e almeno 4 innesti….pesanti ….tavano,2 centrocampisti(lodi,giovinco..e 1 difensore(balzaretti)

  • marco ha detto:

    formazione serie a gillet,masiello,esposito,balzaretti,parisi…lodi,giovinco,gazzi,guberti.tavano barreto..allenatoreANTONIO CONTE….BARI TI AMO

  • NICOLA ha detto:

    MI SENTO CHE QUEST’ANNO IL BARI FARA’
    UN BEL CAMPIONATO DI SERIE A E SPERO DI
    RIMANERCI A LUNGO

Lascia un commento