Giornata Tipo del Milan

Dopo la giornata tipo dell’Inter, oggi vi proponiamo alcune versioni di giornata tipo in casa Milan presenti in rete. Tutte da ridere.

Giornata Tipo MilanGiornata Tipo in Casa Milan – Versione 1

Ore 7.00: Maldini viene svegliato da Galliani, Senderos si è fatto male dormendo, gli viene rinnovato il contratto per un altro anno.

Ore 8.00: Per la colazione il Milan Lab prepara delle super dentiere per i giocatori.

Ore 9.00: Beckham ha un servizio fotografico per Armani.

Ore 10.00: Ancelotti porta Gattuso, con la museruola, a fare i bisognini.

Ore 10.30: Tutti i giocatori, lo staff, e la dirigenza si recano nella chiesetta adiacente a Milanello per ascoltare Kakà celebrare la messa.

Ore 11.00: Inizia l’allenamento, si fa male Nesta, Galliani chiama Maldini e gli rinnova il contratto per un altro anno.

Ore 12.00: Beckham ha un servizio fotografico per D&G.

ORe 12.30: Durante l’allenamento a Gattuso sfugge una bestemmia…Kakà si illumina gli spunta un’aureola sulla testa ed esclama: PADRE PERDONALO PERCHE’ NON SA QUELLO CHE FA…

Ore 13.30: Pato non mangia le verdure e Ancelotti lo punisce togliendogli i cartoni animati.

Ore 14.00: Pato arriva intristito all’allenamento perchè Goku ancora non riesce ad uccidere Majin bu..nonno Maldini cerca di fargli forza..

Ore 15.00: Gattuso mangia gli ossi avanzati dal pranzo e scodinzola.

Ore 16.00: Beckham ha un servizio fotografico per Versace.

Ore 16.30: l’altoparlante di Milanello esclama: MALDINI, BECHKAM, EMERSON, KALADZE, SHEVA, PIPPO, AMBROSINI, SEEDORF….tutti in infermeria per il cambio del catetere…

Ore 17.00: nella corsetta si fa male Kaladze, Galliani chiama Maldini e gli rinnova il contratto per un altro anno ancora.

Ore 18.00: Dida viene colpito da una foglia e stramazza al suolo.

Ore 18.30: finito l’allenamento, appena usciti dalla doccia con i capelli bagnati e fumanti si incrociano gli sguardi di ZAMBROTTA, BECHKAM, KAKA’, MALDINI E DINHO….accecati dalla loro bellezza vengono travolti da uno stato di trance e si mettono ad intonare con annesso balletto….BACK STREET BACK….che dive….

Ore 19.00: Beckham si fa delle foto.

Ore 20.00: Sheva fa training autogeno per convincersi di saper ancora giocare a calcio.

Ore 23.00: Dinho va al The Club, Poi al Toqueville, poi all’Hollywood.

Ore 24.00: Maldini viene chiamato da Galliani, s’è fatto male Thiago Silva

Ore 1.00: Kakà sveglia l’intero albergo chiedendo soccorso immediato: Pellegatti in mutande e giarrettiera si è infilato nel suo letto implorandolo di rinunciare alla castità.

Giornata Tipo MilanGiornata Tipo in Casa Milan – Versione 2

Ore 8: Carlo Ancelotti fa colazione con il culatello. Una suorina del Pio Albergo Trivulzio sveglia Maldini e Favalli.

Ore 8.30: Kakà si affaccia al balcone e batte tre volte la maglia sul petto. Dida vuol farsi due uova strapazzate, ma gli sfuggono dalle mani: salva in tuffo il solito Abbiati.

Ore 8.40: la moglie di Kakà si accorge che aveva sbagliato candeggio e la divisa del marito è diventata blanca. I tifosi iniziano a rumoreggiare in strada…

Ore 9: Pato bigia il liceo senza giustificazione, prende la lambretta e arriva a Milanello

Ore 10: Dida smette di allenarsi per farsi qualche arabesco impossibile sul cranio non perfettamente sbarbato.

Ore 10.10: Carlo Ancelotti fa lo spuntino di metà mattina con le cotiche al forno. Ora sta meglio e può dare il via all’allenamento.

Ore 10.30: Kakà smette di allenarsi, batte tre volte la maglia sul petto e giura amore eterno a una squadra, ma non si ricorda quale. Seedorf comincia a correre intorno al campo.

Ore 11.20: Emerson rilascia un’intervista ai giornali spagnoli: “Ancelotti, Pirlo e Gattuso mi hanno confessato che vogliono andare nel Real Madrid”.

Ore 12.00: Maldini e Favalli indisponibili per il match di Coppa. Ancelotti per sostituirli degnamente convoca le loro badanti.

Ore 12.31: Emerson smentisce l’intervista rilasciata ai giornali spagnoli: “Sono stato frainteso, volevo dire Ronaldinho…”.

Ore 13.00: Pranzo leggero di Ancelotti. Pasta al forno, lasagne, peperonata, maialino alla brace. E una coca light per mantenersi in forma.

Ore 13.30: Sheva torna dalla moglie, che lo manda a lavare i piatti e poi lo spedisce a fare un giretto sulle panchine dei giardini. Sheva la prende male e se ne lamenta con i tabloid inglesi.

Ore 13.21. Emerson smentisce la sua smentita: “Sono stato frainteso da me stesso. Volevo dire Zambrotta e Jankulovski…”.

Ore 14.00: Riposino pomeridiano per gli infortunati Favalli e Maldini. La cameriera di Milanello gli porta una tisana rilassante.

Ore 14.10: Ronaldinho colpisce l’incrocio dei pali 10 volte di fila. Poi, per festeggiare, si mette a ballare in mezzo al campo.

Ore 15: Beckham mostra negli spogliatoi il suo nuovo tanga griffatissimo e rossonero da indossare in partita.

Ore 15.53 Emerson corregge il tiro: “Antonini ha firmato con il Real Madrid”. I giornalisti spagnoli titolano a tutta pagina: “Antonini chi?”.

Ore 16: Seedorf finisce il primo giro di campo: sembra un po’ affaticato. Ronaldinho continua a ballare

Ore 17: Thiago Silva cerca su internet le vecchie glorie verdeoro di Milano. E trova Vampeta. Ancelotti lo vede e lo rimprovera: “Quel bidone è interista. Noi abbiamo avuto Roque Junior”.

Ore. 17.50: Emerson, rescinde il contratto con il Milan, firma un contratto di collaborazione con Guida al Campionato: sostituirà Maurizio Mosca nel pentolone (stavolta col fuoco vero sotto) per dire le bombe di calciomercato. Si prevede Puma arrosto…

Ore 18: Ronaldinho continua a ballare.

Ore 19: Victoria Beckham arriva al campo di allenamento. Per allietare David decide di canticchiare qualcosa. Gli altri si mettono a correre freneticamente per il campo di Milanello. E superano Seedorf, giunto ormai al primo giro e mezzo di campo…

Ore 19.10: Ancelotti porta Gattuso a fare un giro. Durante la passeggiata incrocia Gary Cook, Carletto gli scaglia contro Ringhio che gli azzanna le caviglia.

Ore 19.50 Il Manchester City ritira per protesta l’offerta da 400 milioni di euro che aveva avanzato da sei mesi per avere la metà del cartellino di Kalac.

Ore 19.55 Kalac si affaccia al balcone della casa di Kakà e si batte per tre volte il petto. Con un pugnale in mano…

Ore 20: Ancelotti cena al Savini. Che poi chiude i battenti per esaurimento scorte.

Ore 21: Ronaldinho continua a ballare.

Ore 22: Kakà si batte tre volte la maglia al petto, affacciato al balcone. I tifosi del Milan sono tornati a casa, quelli del Real Madrid, giunti per l’occasione dalla Spagna, esultano.

Ore 24.00: l’usciere di Milanello caccia fuori a calci nel sedere Ronaldinho che – imperterrito – continua a ballare.

Giornata Tipo MilanGiornata Tipo in Casa Milan – Versione 3

ORE 7.00: Suona il telefono della stanza di Ancelotti. E’ la video-sveglia telefonica, con le immagini a tutto volume di Galliani che esulta dopo un gol del Milan.

ORE 7.12: Ancelotti si riprende dal traumatico risveglio e si veste.

ORE 8.00: Consueta colazione mattutina. Pato e Paloschi vengono accomodati sul seggiolone mentre a Favalli e Serginho vengono restituite le dentiere messe a bagno la notte precedente.

ORE 8.05: Ronaldo avverte una fitta al polso sinistro mentre solleva la tazzina del caffè: il medico sociale fascia l’arto e prescrive una diagnosi di 10-12 giorni.

ORE 9.00: I rossoneri raggiungono il campo di allenamento. Durante il tragitto Dida, colpito da una pigna staccatasi da un albero, stramazza al suolo.

ORE 9.15: Corsetta leggera d’allenamento. Cafù chiede ed ottiene il deambulatore.

ORE 10.00: Gara amichevole contro la squadra amatoriale locale della Virtus Sanfatucchio. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino l’ottantacinquenne portiere di casa è costretto a giocare la gara seduto.

ORE 10.01: Dopo la classica stretta di mano d’inizio gara Ronaldo avverte un forte dolore alla mano destra: il medico sociale fascia l’arto e prescrive una diagnosi di un mese.

ORE 10.02: Al braccio sinistro di Favalli viene applicata una flebo.

ORE 10.03: A bordo campo un ragazzino si lascia sfuggire un aquilone che va a sbattere contro la testa di Dida: il portiere cade a terra esanime.

ORE 11.00: Il primo tempo termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino il portiere locale viene costretto a giocare bendato.

ORE 11.05: Pato, colpito duro da un avversario, esce dal campo imbronciato portandosi via il pallone.

ORE 11.45: La gara termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di disputare un mini terzo tempo mentre il portiere locale viene legato ed imbavagliato.

ORE 12.00: Favalli cade a terra privo di sensi.

ORE 12.01: Cafù cade a terra privo di sensi.

ORE 12.02: Serginho cade a terra privo di sensi.

ORE 12.10: La gara termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di disputare un mini quarto tempo mentre il portiere locale viene stordito con una scarica elettrica.

ORE 12.25: Inzaghi cade a terra privo di sensi.

ORE 12.26: Emerson cade a terra privo di sensi.

ORE 12.27: Ronaldo cade a terra privo di sensi, rompendosi entrambe le caviglie: il medico sociale fascia entrambi gli arti e prescrive una diagnosi di quattro mesi.

ORE 12.35: La gara termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di disputare i calci di rigore mentre il portiere locale viene rapito dall’anonima sequestri.

ORE 12.36: Gilardino sbaglia il primo rigore.

ORE 12.37: Gilardino sbaglia il secondo rigore.

ORE 12.38: Gilardino sbaglia il terzo rigore.

ORE 12.39: Gilardino sbaglia il quarto rigore.

ORE 12.40: Gilardino sbaglia il quinto rigore.

ORE 12.41: Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di avanzare il dischetto del rigore di 10 metri.

ORE 12.42: Gilardino segna il sesto e decisivo rigore. Galliani invade il campo e corre ad abbracciare Dida, che si accascia a terra svenuto.

ORE 13.02: Berlusconi telefona ad Ancelotti per segnalare che, più che un albero di Natale, il modulo della squadra sembra un presepe con le belle statuine.

ORE 13.30: Ritorno in albergo per il pranzo. Kaka intervistato da un giornalista nell’atrio dichiara la propria stima per il presidente del Real Madrid Calderon.

ORE 13.35: Il quotidiano locale pubblica un’edizione straordinaria secondo cui Kaka vorrebbe andare al Real Madrid.

ORE 13.40: Le agenzie di stampa internazionali danno per certo il passaggio di Kaka alle merengues.

ORE 13.45: Intervistato dalle TV Spagnole Calderon dichiara che il Brasiliano ha firmato un accordo quinquennale.

ORE 13.50: Berlusconi chiama Kaka e gli aumenta l’ingaggio.

ORE 13.55: Kaka dichiara alla stampa: al Milan sto bene, nessun Presidente è come Berlusconi.

ORE 14.35: Gattuso azzanna il maitre che stava fischiettando “pazza inter amala”.

ORE 14.36: Ambrosini solleva uno striscione offensivo nei confronti del maitre “la bottiglia mettila nel c*lo”

ORE 14.37: Il maitre va in cucina ed esegue l’ordine.

ORE 14.38: Il maitre torna in sala e serve da bere al tavolo di Ronaldo.

ORE 14.39: Appena finito di bere Ronaldo avverte dolori lancinanti allo stomaco: il medico sociale applica un’abbondante fasciatura attorno alla vita del giocatore e prescrive una diagnosi di un anno.

ORE 14.45: Finito di pranzare Pirlo rolla una canna.

ORE 15.02: Pato e Paloschi si sfidano alla playstation con “Pro Evolution Soccer 7”.

ORE 15.07: Alla fine del primo tempo scoppia un violento litigio tra i due per via di un fallo non ravvisato dal direttore di gara: Paloschi furioso getta via il joystick che va a sbattere sulla spalla destra di Dida. Il portierone Brasiliano viene condotto urgentemente in sala rianimazione.

ORE 16.00: Sessione di allenamento pomeridiana. Digao e Ba vengono aggregati al gruppo “bocciofili”.

ORE 16.30: Gara amichevole a ranghi misti. Pellegatti si insinua negli spogliatoi per strappare una battuta ai campioni del mondo prima del big-match.

ORE 16.57: Durante la gara Nesta si imbatte in Aubameyang e si ferma per presentarsi.

ORE 18.12: La doccia troppo bollente causa a Ronaldo un violento arrossamento ai glutei: il medico sociale applica un’abbondante fasciatura e prescrive una diagnosi di 4 anni.

ORE 18.15: Spielberg telefona ad Ancelotti chiedendo il permesso di utilizzare il Fenomeno come controfigura nel seguito de “La Mummia”.

ORE 18.35: All’uscita dal campo Kaka, intervistato da un giornalista, dichiara di adorare il clima che si respira al Bernabeu.

ORE 18.40: Il quotidiano locale pubblica un’edizione straordinaria secondo cui Kaka vorrebbe andare al Real Madrid.

ORE 18.45: Le agenzie di stampa internazionali danno per certo il passaggio di Kaka alle merengues.

ORE 18.50: Intervistato dalle TV Spagnole Calderon dichiara che il Brasiliano ha già trovato casa nella capitale Spagnola.

ORE 18.55: Berlusconi chiama Kaka e gli aumenta l’ingaggio.

ORE 19.00: Kaka dichiara alla stampa: al Milan sto bene, nessuno stadio è come San Siro.

ORE 20.30: Dopo cena vengono concesse ai giocatori un paio d’ore di permesso: Pato e Paloschi si dirigono al Luna Park accompagnati da Fiori e Favalli.

ORE 20.45: Un tifoso rossonero saluta Dida dandogli un’amichevole pacca sulla spalla, il portiere fa per rincorrerlo ma dopo pochi passi stramazza a terra in fin di vita: tempestivo l’intervento di Inzaghi che lo rianima attraverso la respirazione bocca a bocca.

ORE 21.00: Pressato dai giornalisti Galliani svela che il nome nuovo dei rossoneri per la stagione successiva sarà Marco Van Basten.

ORE 21.01: Ancelotti si dice seccato per essere stato scaricato anzitempo.

ORE 21.02: Galliani chiarisce che l’Olandese andrà ad infoltire il reparto offensivo.

ORE 21.03: Ancelotti si dichiara soddisfatto di poter contare su un altro grande campione.

ORE 22.30: Paloschi rientra in albergo piangendo perché Favalli si è rifiutato di comprargli lo zucchero filato.

ORE 22.45: Tutti a dormire. Pato viene adagiato nel box, Ronaldo nella cripta.

ORE 01.00: Kaka sveglia l’intero albergo chiedendo soccorso immediato: Pellegatti in mutande e giarrettiera si è infilato nel suo letto implorandolo di rinunciare alla castità




Articolo scritto da: ErrePi
Pubblicato il: 30 gennaio 2009
Categoria: Calcio News
Argomenti:

1 Commento

Lascia un commento