Il Borsino del Calciomercato del Napoli

Napoli CalcioIl 7 gennaio incombe ed il mercato è alle porte e il Dg Pierpaolo Marino è già in attività per rinforzare il Napoli.

Partiamo dalla difesa:il direttore ha molti nomi sul taccuino, uno di questi è Forlin. Il difensore appartiene al Boca Juniors quindi molto conosciuto dagli osservatori del Napoli. Ha 20 anni ed è abile nel gioco fisico, ma ha ribadito di voler rimanere negli Xeneizes almeno fino a giugno. Da lavorarci:probabilità 25%.

Altro nome è il polacco del Rimini Augustyn, 191cr 83 kg, terzino sinistro. E’ solo un’idea: probabilità 5%.

Il nome più caldo della difesa è Manuel Pasqual, esterno sinistro ex-Arezzo, ormai ai margini della Fiorentina che gli preferisce Vargas. Marino lo vuole a titolo definitivo, ma la concorrenza è vasta: Milan,Palermo ed Everton lo vogliono, però c’è da aspettarsi di tutto dal Dg partenopeo. Probabilità 40%.

Un’altra idea è il roccioso Bellusci dell’Ascoli, 20 anni, uno delle promesse italiane,ce ne sarebbero in molti che scommetterebbero su di lui. Probabilità 20%.

Molti danno per definitivo l’arrivo di Subotic del Borussia, ma la dirigenza napoletana smentisce,comunque siamo a buon punto. Probabilità 45%.

A centrocampo i nomi appartengono entrambi al Gymnasia, squadra del Pampa Sosa, e sono: Andres Rinaudo, omonimo del difensore del Napoli, 21 anni e qualità da vendere; e Ignacio Piatti, giocatore di quantità quanto di qualità, sono solo idee visto che il centrocampo partenopeo è molto preparato. Le probabilità sono entrambe al 30% per i giocatori segnalati da Sosa.

In attacco il discorso è più ampio: tutte le trattative dipendono dalla partenza o no del Panteron Zalayeta. Per il suo rimpiazzo si è parlato del classe ’88 Eren Derdiyok del Basilea, autore tra l’altro di uno splendido gol all’Inghilterra con la nazionale svizzera. Grande stazza e potenza, potrebbe essere la riserva di Denis. Probabilità 50%.

Altri giocatori che Marino osserva segretamente sono: Kalinic (Hajduk Spalato), Dedic (Frosinone), Lewandoski (Lech Poznan), Eduardo Salvio (Lanus) il quale però Inter e Juve sono in vantaggio. Per Savio N’sereko del Brescia se ne parla per un trasferimento a fine stagione, mentre con l’arrivo di Pazzini ci sarà un movimento di attaccanti che coinvolgeranno Bonazzoli, Corradi e Zalayeta.

Per le cessioni i partenti sicuri sono Savini (destinazioni Panathinaikos, Malaga, Catania e Chievo), Dalla Bona (West Ham, Portsmouth), Amodio ( Cagliari, Palermo, Parma, Avellino), Gianello (Salernitana, Avellino, Parma).

Sono richiesti anche Pià (Avellino e Salernitana), Zalayeta (Espanyol,Roma e Bologna), Bogliacino (Palermo e Parma) e Russotto (in prestito, Lecce).




Articolo scritto da: Emanuele Limatola
Pubblicato il: 3 gennaio 2009
Categoria: Calciomercato
Argomenti:

3 Commenti

Lascia un commento