La Lazio Ha in Casa il Difensore Che Cercava!

Mobido DiakiteMobido Diakitè nasce il 2 marzo 1987 a Bourg-en-Bresse, un paesino medioevale della Francia.

La sua carriera calcistica italiana inizia il 28 Maggio 2006 in un Pescara-Mantova di serie B. Lui indossa la maglia del Pescara. E’ la sua unica presenza con la maglia del Pescara.

In Estate Lotito, su consiglio di Sabatini e dopo averlo ammirato da vicino al torneo di Viareggio, decide di portarlo alla Lazio.

Nel campionato 2006/2007 esordisce in serie A in Udinese-Lazio 2-4. La giornta successiva gioca titolare e deve occuparsi di un certo Luca Toni. Mobido annulla il goleador italiano e l’abitro annulla un gol a lui.

La stagione successiva sembra essere quella della consacrazione. In una Lazio in grave difficlotà in difesa, tocca a lui la prima giornata di campionato all’Olimpico contro il Torino. Ma la sua stagione finisce li: In uno scontro con Ventola si rompe la tibia.

Più di un anno di attesa per tornare in campo. Nel frattempo Lotito gli ha anche rinnovato il contratto fino al 2013, segno che la società ha grande fiducia nei confronti del difensore francese.

Il 3 dicembre di quest’anno torna in campo. Non lo aspetta un compito semplice, davanti a lui ci sono 3 mostri sacri, 3 palloni d’oro: Schevchenko, Kakà e Ronaldinho. Ma in mezzo a quei tre il vero mostro sacro sembra lui. Perfetto nei contrasti, impeccabile nelle chiusure: sembra di rivedere i debutti di Alessandro Nesta.

Il resto è storia molto recente, l’autogol all’Inter dopo un comunque buona prstazione, il gol del 3-2 contro l’Udinese e una prestazione da veterano contro il Palermo. Ha sventato tutte le azioni offensive dei rosanero, è stato spostato a destra e lui si è adattato senza alcuna difficoltà, ha attaccato e difeso: su quella fascia sembrava di rivedere Stam.

Ivanovic e Miranda possono aspettare, la Lazio il difensore del futuro ce l’ha in casa, e sembra quasi averlo scovato da un ovetto Kinder.




Articolo scritto da: Marsaich Aniello
Pubblicato il: 23 dicembre 2008
Categoria: Calciomercato
Argomenti:

Lascia un commento