Serie A, è Tornato lo Spettacolo!

CalciopoliNell’estate del 2006 il mondo del calcio italiano, ancora ebbro del successo mondiale, veniva sconvolto da uno scandalo senza precedenti: Calciopoli.

La Juventus abbandono’ la serie A per la prima volta in 109 anni di vita, mentre Milan, Lazio, Fiorentina e Reggina se la cavarono con una penalizzazione.

Ma soprattutto il campionato, dopo 2 anni di dominio bianconero (non sempre lecito come tutti sappiamo), vide una nuova “dittatrice”: l’Inter.

Destinataria dello scudetto 2005-2006 e regina del calciomercato estivo (basti pensare a Ibrahimovic), dopo anni di delusioni si trova ad essere la schiaccia-sassi del campionato, che domina con 97 punti; il Milan di Ancelotti, penalizzato, ha avuto a che fare con una preparazione estiva sciagurata ed e’ stato per quasi tutto il girone d’andata nella classifica di destra, la Juve non c’era e la Roma di Spalletti, seconda con 78 punti, era ancora troppo inferiore ai nerazzurri per la rosa a disposizione.

La lotta Inter-Roma si ripete l’anno successivo: l’Inter sembrava aver vinto lo scudetto gia’ a Natale, mentre i giallorossi perdono punti preziosi. Si profila un altro campionato vinto ad aprile, ma l’Inter deve fare i conti con nuovi problemi: la Juventus di Claudio Ranieri, terza alla fine, torna brillantemente in serie A e, pur essendo fuori causa per la corsa al titolo, infligge ai nerazzurri una cocente sconfitta a San Siro (1-2), il vuoto tecnico presente l’anno scorso rispetto alle altre squadre sembra ormai colmato.

Ne consegue che gli uomini di Mancini, abituati piu’ a dare spettacolo in partite con squadre nettamente inferiori e che a lottare in partite con avversari maturi tecnicamente e mentalmente, non mostrano piu’ la fluidita’ di gioco dell’anno precedente e fanno loro lo scudetto solo all’ultima giornata, con la Roma che si mangia le mani per il pari interno (1-1) con il Livorno, poi nettamente retrocesso.

La scorsa estate, dopo 2 scudetti ma anche cocenti delusioni in Champions (eliminazione agli ottavi con Valencia e Liverpool), Mancini viene silurato da Moratti che chiama alla Pinetina Jose’ Mourinho, allenatore spesso discusso per i suoi atteggiamenti ma di grande intelligenza e carisma, che gia’ ricorre al pugno di ferro per punire chi non lo segue o non si impegna (basti pensare a Cruz, piu’ volte sgridato nella gara con il Genoa, o ad Adriano, Balotelli e Quaresma, piu’ volte non convocati).

Con “the special one” l’Inter e’ chiaramente piu’ matura a livello fisico e mentale ( il successo con la Juve lo dimostra in modo lampante) ma la concorrenza e’ ancora piu’ spietata: il Milan, con il trio Ronaldinho-Kaka’-Pato, ha gia’ fatto sapere di voler vincere lo scudetto dopo un anno deludente che lo ha visto qualificarsi in Uefa, la Juventus e’ ancora piu’ forte dell’anno scorso (azzeccatissimo il colpo Amauri) e la vecchia guardia (Del Piero, Trezeguet, Buffon, Camoranesi e Nedved) promette guerra fino all’ultimo ai nerazzurri, Napoli, Fiorentina, Genoa e Lazio proveranno fino alla fine a rimanere in alto e la Roma, dopo una partenza orribile, ha ormai scacciato la crisi e potrebbe ritagliarsi un ruolo importante alla fine della stagione, anche se Totti e compagni, come dichiarato apertamente da Spalletti qualche giorno fa, pensano alla finale di Champions che si giochera’ proprio all’Olimpico.

Prima di Natale l’Inter ha un vantaggio cospicuo su Juventus e Milan, ma difficilmente quest’anno il campionato si risolvera’ con un assolo: ci sono gia’ stati risultati sorprendenti, che dimostrano il fatto che questo campionato sara’ molto combattuto e vedra’ una lotta a tre tra Inter, Milan e Juve.

Un campionato combattuto e’ il desiderio di tutti gli appassionati di calcio, nostalgici di anni in cui il Padova vinceva a Torino con la Juventus, il Bari batteva l’Inter e Maradona faceva sognare il Napoli.

Dopo Calciopoli tutti speriamo di poter vedere sempre un bel campionato, vinto da chi e’ piu’ forte e non da chi chiama gli arbitri.




Articolo scritto da: Michele Patanè
Pubblicato il: 21 dicembre 2008
Categoria: Serie A
Argomenti: , , , , ,

4 Commenti

  • Entius ha detto:

    Un’errore arbitrale può capitarci. Non mi sembra che quando la Juventus lo scorso anno vinse grazie ad un gol in fuorigioco chilometrico di Camoranesi si gridò allo scandalo…

  • Michele ha detto:

    A Entius, potresti spiegarmi il senso della tua osservazione? Sono perfettamente d’accordo sul fatto che possa starci un errore arbitrale, ma e’ inammissibile che si falsi un campionato…

  • Rob ha detto:

    Che stranezza…In quell anno di crisi(2006) l unica che ne usci illimitatamente avvantaggiata fu………..ooooooooooooooooooo……..rullo di tamburi……………………..LA GRANDE E PULITA INTER che domina i camponati(con più errori arbitrali rispetto ai passati ….che strano) e che , guardacaso , in europa non conclude nulla…..oibò… sarà una coincidenza

  • Michele ha detto:

    Ci tengo a precisare che e’ inopportuno e assolutamente fuori luogo per i tifosi delle grandi squadre evidenziare i favori arbitrali degli altri…mi rivolgo sia agli interisti, sia agli juventini che ai milanisti…ognuno ha avuto i suoi favori e i suoi torti…ho scritto questo articolo per parlare di calcio, inteso come quello che si gioca dalle 3 alle 5 ogni domenica e non la sera sui programmi sportivi…le squadre che sono realmente penalizzate dagli arbitri sono le piccole, quindi per favore non fate sceneggiate inutili e godetevi le giocate di Ibrahimovic, Del Piero e Kaka’ che e’ molto meglio!!!

Lascia un commento