Questa Volta Non Ci stiamo!

Siracusa CalcioE’ questo lo slogan lanciato dagli ultras aretusei. La società siracusana si trova nuovamente davanti a una situazione spiacevole e seccante: un incontro, poi diventato scontro, puramente casuale fra ultras cosentini e siracusani sui traghetti per Messina.

Il tutto è degenerato in una pietrata di 10 minuti circa, poi sventata successivamente dalla Polizia di Stato che ha evitato il peggio.

Per fortuna non è accaduto niente di grave, se non un aumento della confusione per entrare nei traghetti.

Quest evento però, è bastato a far agitare il CASMS e il prefetto di Messina, che ha preso subito provvedimenti.

Infatti ha vietato a tutti, ma davvero tutti, i tifosi azzurri ad andare in trasferta al San Filippo. Non a caso i biglietti per questo derby sono nominativi; e non a caso la Questura sarà più vigente ai controlli d’identità di coloro che entreranno.

E’ ovvio che la dirigenza dell’USD Siracusa obbedisse alle disposizioni, ma è evidente che la tifoseria aretusea non è assolutamente d’accordo, viste anche le precedenti penalizzazioni. Difatti, gli ultras azzurri avevano organizzato comunque una trasferta per riunirsi sulla collina in prossimità dello stadio messinese.

Ma il consigliere delegato dell’USD Siracusa Paolo Giuliano ha vivamente invitato i tifosi a non recarsi nella città dello stretto poiché, afferma, sarebbero stati soggetti a una probabile provocazione, la quale avrebbe potuto aggravare ancor di più la situazione.

Ma la disposizione include anche una diretta del match su Rai 3; forse per “consolare”i tifosi azzurri?

Fatto sta che alla trasferta di Messina ci tenevano molto.




Articolo scritto da: Aretuseo734a.C.
Pubblicato il: 5 novembre 2008
Categoria: Calcio News

Lascia un commento