Tiago, Ora Non Se Ne Può Più!

Era stato l’acquisto estivo migliore della nuova Juventus che si riaffacciava alla serie A, ma Tiago Cardoso ha dimostrato nella scorsa stagione, e all’inizio di questa, di non essere all’altezza della squadra torinese.

Tiago Cardoso MendesIl portoghese era stato acquistato dal Lione lo scorso anno per una cifra non indifferente, ben 13 milioni di euro, ed aveva firmato con i bianconeri un contratto quinquennale.

Nella passata stagione a Torino non riesce ad esprimersi al meglio e per questo motivo trova poco spazio nel centrocampo di Claudio Ranieri. In campionato disputa appena 20 gare, quasi mai da titolare e con un rendimento di assai basso profilo, scivolando così ai margini della squadra.

E pensare che questo giocatore ha militato sempre in squadre di alto prestigio: nel Benfica ha conquistato la Coppa di Portogallo; nel Chelsea di Josè Mourinho ha contribuito al successo nella Premier League disputando 51 partite ad ottimi livelli. E infine nel già citato Lione vince da protagonista due campionati di fila. Nel 2006 è stato inoltre colonna portante della nazionale portoghese, giunta quarta al Mondiale in Germania.

Il Tiago della Juventus sembra decisamente un giocatore diverso. In casa bianconera hanno anche tentato di fargli cambiare aria; a gennaio aveva rifiutato il Tottenham, in seguito ha rifiutato il Manchester City e il West Ham perchè non “gradisce” il campionato inglese.

Gli è stata offerta una nuova possibilità nella seconda parte di stagione, ma niente da fare. Così in questo mercato estivo il suo nome è stato accostato con insistenza a diverse squadre che il portoghese ha seccamente rifiutato: prima Fenerbahce, poi il Newcastle ed infine l’Everton.

Tiago, insomma, non vuol proprio lasciare la Juventus, e la sua permanenza non fa altro che bloccare il mercato dei bianconeri che vorrebbero sostituirlo con un calciatore che dia maggiori garanzie di rendimento.

Ranieri continua a stimare Tiago, definendolo un “ragazzo d’oro”, un “professionista serio” e dice che lo terrebbe volentieri se restasse. Suo malgrado il mister bianconero, tenendo fede alle sue dichiarazioni, non convoca il portoghese per il ritorno dei preliminari di Champions League contro l’Artmedia Bratislava nonostante le defezioni a centrocampo di Zanetti e Marchionni.

Tiago dice di volere la Spagna, ma intanto resta da solo ad allenarsi a Torino.

Ma dopo le prove offerte con la Juve non può certo pretendere che lo cerchino il Real o il Barcellona.




Articolo scritto da: Mino
Pubblicato il: 28 agosto 2008
Categoria: Calciomercato

Lascia un commento