Un calcio stellare apre i Giochi a Pechino

Il torneo olimpico di calcio maschile prende il via oggi, ancor prima che abbia luogo la cerimonia d’apertura della XXIX edizione delle Olimpiadi che si disputano a Pechino.

Ronaldinho, Pato, Diego, da una parte, Messi, Aguero, Lavezzi dall’altra: bastano questi nomi, sperando magari che s’inseriscano Rocchi, Giovinco o Montolivo, per far capire a che livello verrà giocato il torneo di calcio.

Preceduto da interminabili polemiche sui fuori quota, e quindi dai litigi fra club e nazionali, il torneo di calcio delle Olimpiadi di Pechino decollerà da dove è finito quello di Atene 2004, ovvero nel segno del Sudamerica.
La finale della scorsa edizione fu tra Argentina, poi campione grazie alle giocate ed ai gol di Carlitos Tevez, ed il Paraguay, che sorprese poiché era stato capace di eliminare quel Brasile per il quale l’oro olimpico è diventato un’ossessione.

Per conquistare l’unico trofeo che non ha mai vinto la Seleçao verde-oro inserita nel gruppo C dovrà affrontare i padroni di casa della Cina, il Belgio e la Nuova Zelanda . Il più atteso sarà ovviamente Ronaldinho che avrà la prima vera occasione di dimostrare che sta tornando ad essere un campione. Al suo fianco l’altro milanista Pato, che sogna di vincere l’oro e di essere il capocannoniere del torneo.

L’Argentina campione in carica, e con un Messi impaziente di vivere l’esperienza olimpica nonostante il Barcellona abbia fatto di tutto per impedirgli di andare a Pechino, farà parte del girone A con Australia , Costa d’Avorio e la Serbia del laziale Kolarov.
Il pronostico per questo torneo è, dunque, quello di una finale tra le due grandi del Sudamerica, con l’Italia in posizione d’attesa. Gli azzurri guidati da Casiraghi sperano infatti di riconfermare almeno il risultato ottenuto ad Atene quando conquistarono il bronzo battendo l’Iraq nella finalina. Intanto si comincerà giocando nel girone D assieme a Corea del Sud, Honduras e Camerun.

Completa il quadro il raggruppamento B dove c’è quella che potrebbe essere la sorpresa di questo torneo olimpico, ovvero un’Olanda che a livello giovanile ha già vinto molto, e che nella prima fase dovrà vedersela con Nigeria, Usa e con il Giappone del catanese Morimoto.

Le Olimpiadi del calcio promettono quindi spettacolo, condizioni climatiche permettendo.




Articolo scritto da: Mino
Pubblicato il: 7 agosto 2008
Categoria: Calcio News
Argomenti:

1 Commento

Lascia un commento