Ora Gli Ultras Usano il Laser Per Accecare i Calciatori

Una volta negli stadi si cercava di incitare la propria squadra con cori di incoraggiamento e la “rivalità” calcistica con i tifosi avversari si esprimeva principalmente con striscioni e sfottò.

Ora invece allo stadio, si sta diffondendo l’utilizzo di penne laser per indirizzare fasci luminosi sulla faccia dei giocatori in campo, principalmente i protieri, al fine di disturbarli, innervosirli ed indurli all’errore.

Lehmann colpito dal Laser in Austria-Germania del 06-02-2008A Vienna, mercoledì scorso, in occasione dell’amichevole Austria-Germania, in cui i tedeschi hanno vinto per 3 reti a 0, i tifosi austriaci hanno pensato bene di utilizzare i laser luminosi per disturbare i giocatori tedeschi. In più riprese della partita infatti, si sono visti il portiere Jens Lehmann, Bastian Schweinsteiger e Manuel Friedrich illuminati al volto da un fascio di luce verde.

La maggior parte dei tifosi si oppone all’utilizzo di questi laser, ma sui forum e i siti delle tifoserie si parla sempre più spesso del loro utilizzo.

I laser utilizzati sono quelli verdi, 20 o 30 volte più potenti dei laser rossi, e capaci di arrivare ad una portata massima di 8 Km!

E cosa potrebbe succedere se in Austria, che ospiterà gli Europei 2008, prendesse sempre più piede questa moda? Se i tifosi organizzassero un attacca di massa con i laser, probabilmente l’arbitro si vedrebbe costretto a sospendere la gara.




Articolo scritto da:
Pubblicato il: 11 febbraio 2008
Categoria: Calcio News

Lascia un commento