Ronaldinho-Milan: un affare difficile

Sono in molti in questi giorni a dare per certa una trattativa in atto tra il Milan e l’asso blaugrana Ronaldinho, che vedrebbe il campione di Porto Alegre sbarcare a Milano, sponda rossonera, a Gennaio o ancora con più sicurezza nel mercato estivo.

RonaldinhoNonostante le voci insistenti sia in Italia sia in Spagna, l’affare appare parecchio complesso, e a detta di Ernesto Bronzetti, consulente di mercato, quello tra Ronaldinho e il Milan è un fidanzamento che potrebbe non sfociare mai in un matrimonio.

I rossoneri infatti rischiano di far male i conti: nonostante i successi oltre i confini, la squadra in campionato arranca notevolmente, distando ben 25 punti dalla capolista Inter, punti che si ridurrebbero a 16 qualora i rossoneri vincessero tutte e tre le partite che non hanno potuto disputare durante il Mondiale per Club, e non ha ancora ottenuto un successo interno a San Siro.

Numeri allarmanti che tradotti potrebbero significare una seria esclusione dalla Champions League 2008/09 qualora non si raggiungesse il quarto posto e non si vincesse la stessa competizione anche quest’anno. A nulla a quel punto servirebbe il titolo di Campioni del Mondo in carica e squadra più titolata di sempre.

L’arrivo di molti campioni come Ronaldinho potrebbe saltare e dare addirittura avvio a una fuga di talenti all’estero come quella di Kakà, che potrebbe avvertire nuovamente le sirene madridiste.

E’ d’obbligo a questo punto che la società punti seriamente su dei rinforzi immediati nel mercato invernale, come un valido portiere, un difensore e perchè no anche sull’asso verdeoro, perchè se non si prende visione dei limiti evidenti che ha la squadra in questo momento, quello tra Ronaldinho e il Milan potrebbe veramente diventare un affare difficile.




Articolo scritto da: Francesco Ciociola
Pubblicato il: 31 dicembre 2007
Categoria: Calciomercato
Argomenti:

Lascia un commento