Amici per la pelle!

L’amicizia, a parer mio, è stata sempre un qualcosa di sacro e di divertente che un individuo potesse avere. Si dice chi trova un amico, trova un tesoro ebbene si!

Anche se ci sono controversie che a volte fanno slittare il senso dell’amicizia. Queste controversie come il tradimento o la non curanza portano sempre a qualcosa che ha a che fare con il male.

L’amicizia è solidarietà, spirito di gioco e di squadra, ma anche fratellanza e allegria che nell’ambito sportivo vuol dire anche legalità. Quest’ultima ultimamente si è un pò persa, infatti basta vedere nel calcio tutte le cose brutte degli ultimi anni, ma ci sono sempre in questa disciplina delle situazioni che ci fanno dimenticare tutto.

Infatti se guardiamo all’amicizia di Marino e Vialli, cresciuta a Coverciano durante le lezioni da allenatore, vediamo che questa è un’amicizia bellissima e Vialli sabato alle 18h tiferà per l’Udinese alla quale egli ha scommesso che otterrà la quarta posizione utile per la Champions e contro il Catania l’ex sampdoriano dice che non ci dovranno essere problemi perchè lì davanti il tridente napoletano sa come muoversi.

Anche in Lazio-Juventus vediamo questa sorta di amicizia che unisce queste due squadre che hanno un loro beniamino come Dino Zoff che ha giocato nella Juve e però ha allenato anche la Lazio. La partita dell’Olimpico vedrà i bianconeri che dovranno necessariamente vincere, perchè vogliono inseguire l’Inter fino alla fine, ma la Lazio che sostituirà, in caso di forfait, Pandev con Makinwa ha urgenza di vittoria per scalare un pò la classifica. Ecco perchè l’amicizia con lo spartiacque Zoff sarà un pò accantonata per amore della vittoria.

Quest’ultima serve necessariamente al Milan che ritrova di nuovo il Boca Junior dopo il 2003 quando i diavoli rossoneri vennero battuti dalla corazzata di Carlos Bianchi. Nella finale intercontinentale 2007 il Milan cercherà di riprendersi un’altra rivincita dopo quella di maggio contro il Liverpool e questa volta forse a parte Dida, Ancelotti ha a disposizione l’intero organico e fallire sarebbe un delitto dopo la faticosa partita di giovedì contro i giapponesi dell’Urawa vinta per 1-0 con un goal di Seedorf.

L’appuntamento è alle 11:30 per la finale del Mondiale per club, invece per il resto della serie A dobbiamo aspettare il pomeriggio alle 15h quando altri due amici come Del Neri e Guidolin si rincontrano questa volta non per bere un drink, ma l’uno contro l’altro in una bella partita tra Atalanta e Palermo. Gli orobici stanno attraversando un bel momento e ora come non mai inseguono sempre quel posto Uefa anche senza il loro capitano  Cristiano Doni, squalificato per tre giornate, e con il ritorno di Simone Inzaghi dal primo minuto, invece Guidolin ha tutto l’organico completo e un super Amauri che con Miccoli e Cavani possono formare un bel tridente da paura.

Anche in Samp-Fiorentina c’è un incrocio d’amicizia cioè quello tra Cassano e Vieri che si vedono molto spesso per le vie di Milano. Un’amicizia nata ai tempi della nazionale che ora li ha snobbati entrambi, ma i due campioni dimostrano ancora la loro vivacità sia per quanto riguarda il barese che spera di poter tornare a segnare molti goal e per Vieri una fine carriera che potrebbe terminare in modo positivo nella sua Firenze. Comunque a Genova entrambe le squadre se la daranno di santa ragione perchè se vincono i doriani ci sarebbe un avvicinamento che i fiorentini potrebbero evitare se pareggissero o battessero la Samp.

La Roma di Spalletti, invece, sarà di scena all’Olimpico di Torino proprio contro i granata che hanno bisogno di punti dopo la brutta prestazione del Meazza contro l’Inter. Spalletti recupera Perrotta e Mexes e schiererà Totti con Vucinic in attacco, mentre Novellino farà giocare Rosina dal primo minuto che supporterà Ventola e Di Michele in attacco.

Il Napoli di Reja cerca a Siena la continuità che le manca da un pò di tempo, ma soprattutto dei punti preziosi, prima d’incontrare Milan e Lazio nelle ultime due giornate. Davanti giocano Zalayeta e Calaio che sostituirà Lavezzi squalificato e più avanzato giocherà anche Domizzi, schierato a supporto dei due attaccanti in una nuova veste. Il Siena in questo periodo sta passando un buon momento e Berretta non regalerà nulla al Napoli che ha bisogno di punti per inseguire il sogno Uefa.

In serata l’Inter sarà di scena al Sant’Elia contro il Cagliari di Sonetti che ha bisogno di punti per salvarsi. Sonetti recupera Foggia dopo gli episodi che lo vedevano coinvolto in un affronto contro il compagno di squadra Marchisio, invece Mancini sempre senza i centrocampisti puri e senza Ibrahimovic proverà ad allungare la striscia positiva dell’Inter e a sperare in un passo falso nelle difficili trasferte di Roma e Juventus.

Infine chiudo con la candidatura da allenatore dell’Inghilterra di Fabio Capello, che insieme a Zola porterà nel Regno Unito un pò di ordine dopo i fallimenti di McLaren. Questa sarà una nuova amicizia che nascerà tra l’ex allenatore dei galacticos e il cagliaritano perchè in questi casi l’unione fa la forza.

In questo weekend di incontri tra amici e non nemici varrà sempre la stretta di mano finale tra le due squadre?




Articolo scritto da: Marco Stiletti
Pubblicato il: 15 dicembre 2007
Categoria: Serie A

Lascia un commento