E se Lucarelli tornasse per salvare il Livorno?

Per Cristiano Lucarelli questo è veramente un periodo speciale. Mercoledì scorso, nell’amichevole disputata dall’Italia contro il  Sudafrica ha realizzato una doppietta, ma questo non è servito a fargli tornare il buonumore.Cristiano Lucarelli Italia-Serbia

In zona mista, appena finite le interviste, Lucarelli appariva scuro in volto, triste per dover ripartire per l’Ucraina, destinazione Donetsk. Propriò cosi, Lucarelli ha nostalgia dell’Italia e sarebbe disposto a tutto pur di tornare.

Il Livorno è infatti attualmente all’ultimo posto in classifica in serie A. I suoi attaccanti, Tavano e Tristan, non riescono ad ingranare. Ci vorrebbero i gol di Lucarelli per salvare questo Livorno e i tifosi sperano in un suo ritorno.

Lucarelli è quindi nuovamente pronto a rinunciare i soldi pur di seguire il suo cuore e tornare nell’amata Livorno. Già nel 2003 rinunciò al famoso “miliardo” offertogli dal presidente del Torino Ciminnelli, pur di tornare a giocare nel suo Livorno. Ora è pronto a fare lo stesso lasciando lo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu. Prima però vuole regalare ai suoi tifosi il  passaggio agli ottavi di Champions League, dove lo Shakhtar ha vinto le prime due partite.

A gennaio quindi potremmo rivedere già Cristiano Lucarelli calcare i campi degli stadi italiani, nella impresa di salvare il Livorno.

Il momento d’oro in nazionale, dove ha segnato 3 reti in 6 partite (oltre alla doppietta al Sudafrica, aveva già segnato all’esordio contro la Serbia l’8 giugno 2005) gli permette di poi di sognare un posto fisso in azzurro. Mister Donadoni, che lo allenò già a Livorno, ha grande fiducia in lui. Lucarelli, che si candida come vice Toni, potrebbe quindi essere anche convocato per la sfida contro la Scozia, decisiva ai fini della qualificazione ad Euro 2008.




Articolo scritto da: ErrePi
Pubblicato il: 22 ottobre 2007
Categoria: Calcio News
Argomenti: , ,

Lascia un commento