Moratti sta con la Curva Nord!

Clamorosa sentenza del Giudice Sportivo, che squalifica la curva dell’Inter per un turno. E’ la prima volta infatti che viene preso un provvedimento limitatamente ad un settore dello stadio.

La Curva Nord sarà dunque deserta nella partita casalinga  contro il Genova del turno infrasettimanale del 31 ottobre.

Striscioni Inter-Napoli 06/10/2007Ma non è tutto. Oltre alla squalifica il giudice ha comminato anche una multa di 30.000 euro ai danni dell’Inter, a causa di alcuni striscioni esposti durante la partita vinta per 2-1 contro il Napoli il 6 ottobre 2007. Ma, oltre agli striscioni (“Ciao colerosi”, “Napoli fogna d’Italia”, “Partenopei tubercolosi”), la curva nerazzurra è stata punita anche per i numerosi cori offensivi rivolti ai tifosi napoletani.

Il presidente Massimo Moratti si è detto veramente sorpreso da questa decisione, in quanto, a causa di pochi, pagano più di 10.000 tifosi, quelli che ogni domenica si ritrovano in curva per incitare i propri beniamini senza ulteriori fini se non quelli di cantare ed incoraggiare la squadra. Moratti sta quindi dalla parte dei tifosi, ed ha già annunciato che farà ricorso.

Ma per una curva abituata a lanciare motorini dagli spalti, oltre a petardi, razzi, bombe molotov e bombe al catrame questo è niente… Gli ultras nerazzurri hanno infatti assicurato che saranno comunque presenti allo stadio. A meno che non chiudano completamente San Siro, nessuno può infatti vietare ai tifosi della Curva Nord di acquistare biglietti di altri settori.

Gli ultras saranno quindi ugualmente allo stadio…si sposteranno semplicemente di settore!




Articolo scritto da: ErrePi
Pubblicato il: 17 ottobre 2007
Categoria: Calcio News
Argomenti: ,

Lascia un commento